18+ | Gioca Responsabilmente | Si applicano Termini e condizioni | Contenuto commerciale
Agenzia Dogane Monopoli

Scommesse rugby Sei Nazioni 2020: tutte le info da sapere

Uno degli eventi che coinvolge di più gli scommettitori europei è il Sei Nazioni di rugby. Si tratta di una delle maggiori competizioni a livello mondiale e ci sono impegnate alcune tra le migliori nazionali del pianeta. Oggi si parlerà proprio di scommesse rugby Sei Nazioni 2020, con l’introduzione di alcune delle favorite. Per completare il quadro si parlerà anche un po’ della storia che caratterizza questa competizione.

Quote Sei Nazioni 2022: i prossimi appuntamenti

Appena saranno disponibili gli aggiornamenti sulle partite delle Sei Nazioni, inseriremo qui le quote dei match più interessanti.

Quote Sei Nazioni 2022: quale squadra vincerà il torneo?

Chi sarà la vincitrice del tornei delle Sei Nazioni. Scopriamo assieme le quote antepost sul vincente di questa competizione. Info in aggiornamento.

Favorite e pronostici per le scommesse rugby Sei Nazioni 2022

La formula del Sei Nazioni è molto semplice. Ci sono sei nazionali che si affrontano in un girone all’italiana di sola andata. Ogni vittoria porta in dote quattro punti, ogni pareggio due punti e ogni sconfitta zero punti. Un punto bonus si assegna se si segnano 4 o più mete. Un ulteriore punto si assegna alla squadra che perde con sette o meno punti di scarto. Nelle Scommesse 6 Nazioni saltano subito all’occhio le giocate sulle squadre favorite. Eccone alcune.

Galles

La prima nazione da citare nelle scommesse rugby Sei Nazioni 2020 è il Galles. Il motivo è anche piuttosto semplice, dato che sono i campioni in carica. Nel 2019, infatti, hanno vinto la competizione, per la prima volta dal 2013. Hanno anche ottenuto il Grande Slam. Questo è il riconoscimento che viene dato quando la nazione che conquista il trofeo riesce a vincere ogni singola partita. I bookmaker, in ogni caso, non vedono il Galles pronto a ripetersi e mettono ben due nazionali davanti a loro.

Irlanda

Nelle scommesse sei Nazioni che si trovano sui vari siti, la seconda favorita è l’Irlanda. I verdi sono senza dubbio stati protagonisti delle ultime annate della competizione. Infatti dal 2014 hanno vinto tre volte il trofeo su sei edizioni. Nel 2018 hanno anche ottenuto il Grande Slam. Il 2019 non è andato come si prevedeva, con un terzo posto nel Sei Nazioni. Anche la coppa del Mondo non è andata benissimo, con la sconfitta ai quarti di finale.

Inghilterra

La squadra più favorita nelle scommesse rugby Sei Nazioni 2020 a vincere la competizione è l’Inghilterra. Il 15 della Rosa è riuscita a conquistare le edizioni 2016 e 2017. Con ogni probabilità si tratta della rosa più forte tra quelle presenti alla competizione. Anche la coppa del mondo ha dato indicazioni in questo senso. L’Inghilterra, infatti, è arrivata addirittura in finale, dopo aver sconfitto in semifinale la fortissima Nuova Zelanda. Il cammino degli inglesi non è stato vincente per colpa del Sudafrica, che li ha battuti nell’ultimo atto del torneo.

Calendario del Sei Nazioni 2022

Per calibrare al meglio le quote sei nazioni 2020 è importante sapere le date della competizione.

Prima giornata

Sabato 1 febbraio 2020

Galles-Italia, ore 15.15

Irlanda-Scozia, ore 17.15

Domenica 2 febbraio 2020

Francia-Inghilterra, ore 16

Seconda giornata

Sabato 8 febbraio 2020

Irlanda-Galles, ore 15.15

Scozia-Inghilterra, ore 17.45

Domenica 9 febbraio 2020

Francia-Italia, ore 16

Terza giornata

Sabato 22 febbraio 2020

Italia-Scozia, ore 15.15

Galles-Francia, ore 17.45

Domenica 23 febbraio 2020

Inghilterra-Irlanda, ore 16

Quarta giornata

Sabato 7 marzo 2020

Irlanda-Italia, ore 15.15

Inghilterra-Galles, ore 17.45

Domenica 8 marzo 2020

Scozia-Francia, ore 16

Quinta giornata

Sabato 14 marzo 2020

Galles-Scozia, ore 15.15

Italia-Inghilterra, ore 17.45

Francia-Irlanda, ore 21

Scommesse rugby Sei Nazioni 2022: le origini del torneo

Le scommesse rugby Sei Nazioni 2020 riguardano un evento carico di storia. La prima edizione della competizione, infatti, risale al lontano 1883. A vincere fu l’Inghilterra, in un torneo che prevedeva solo quattro squadre. Queste erano, appunto, Inghilterra, Scozia, Irlanda e Galles.

Dal 1910 al 1932 si ebbe il “Cinque nazioni”, che prevedeva l’aggiunta della Francia. Quest’ultima fu però estromessa dalla competizione nel 1932. Il motivo? Per capire qual era lo spirito del tempo, i francesi furono esclusi perché si scoprì che alcuni suoi atleti erano professionisti. I transalpini tornarono nel trofeo dal 1947. Dal 2000, infine, fu approvato l’ingresso dell’Italia, che portò il numero di partecipanti a sei.

Se oltre ad essere appassionati della palla ovale lo siete anche della palla a spicchi qui troverete le info su quote e pronostici per le Scommesse Final Eight 2022.

Sei Nazioni femminile

Anche se le quote 6 nazioni si riferiscono principalmente alla competizione maschile, non c’è solo quella. Dal 1996, infatti, esiste anche il Sei Nazioni femminile. Quest’ultimo ha una storia molto simile a quella della sua controparte maschile. Dal 1996 al 1999 le partecipanti furono le quattro britanniche. Dal 1999 si inserì anche la Francia, dal 2000 al 2006 la Spagna e da lì in poi l’Italia.

L’Inghilterra ha vinto 15 delle 24 edizioni finora disputate. Alle sue spalle 6 volte ha vinto la Francia, 2 l’Irlanda e 1 la Scozia. È interessante notare che il Galles, sebbene partecipi fin dalla prima edizione, non ha mai vinto il trofeo. Il massimo mai fatto sono stati tre secondi posti. L’Italia ha raggiunto il secondo posto nel 2019.

Sei Nazioni maschile

Sei si torna al torneo maschile, le scommesse rugby Sei Nazioni 2020 saranno sulla 126esima edizione della competizione. Il torneo non si è disputato durante le due guerre mondiali. Anche alcune altre edizioni non si sono disputate o non sono state completate.

Nonostante la nazione sia molto piccola, è il Galles ad aver vinto il maggior numero di edizioni della competizione, 39. Molto vicina, con 38 vittorie, si trova l’Inghilterra. Se quest’ultima rispettasse i trend indicati dalle scommesse rugby Sei Nazioni 2020, si arriverebbe al pareggio. A seguire, la Francia ha 25 vittorie, la Scozia 24 e l’Irlanda 23. Ancora nessun successo invece per l’Italia, che partecipa da pochi anni e raramente si è trovata ad essere competitiva.

Un po’ di storia: la nazionale italiana

Proprio dell’Italia vogliamo parlare in quest’ultima parte di articolo dedicato alle scommesse rugby Sei Nazioni 2020. Come abbiamo già detto, l’Italia è stata ammessa alla competizione nel 2000. Il calcolo che si può fare è molto semplice: con cinque partite per anno, gli azzurri hanno finora giocato 100 partite esatte. Ed il record non è molto positivo.

Le vittorie conquistate dalla nazionale italiana in questo periodo sono solamente 12. Le sconfitte sono 87 e c’è anche un pareggio. In queste 20 edizioni l’Italia ha conquistato per 14 volte il Cucchiaio di legno, questo “premio” viene assegnato a chi chiude all’ultimo posto il torneo. Per ben 9 volte è anche arrivato il whitewash, che accade quando una nazionale perde tutte le partite del torneo. Inoltre, l’ultima vittoria in una partita risale ormai al 2015, quando l’Italia vinse in Scozia 22-19.