18+ | Gioca Responsabilmente | Si applicano Termini e condizioni | Contenuto commerciale
Agenzia Dogane Monopoli

Scommesse Parigi Roubaix 2022: la guida definitiva all’evento

Quando si parla di scommesse Parigi Roubaix 2022 andiamo a toccare una delle corse storiche del ciclismo. La prima edizione di questa competizione risale al 1896 e ancora oggi è uno degli eventi più seguiti di tutto il calendario. Oggi andremo a vedere quali sono le principali giocate possibili su questo evento e quali sono le quote offerte dai bookmaker su questo evento.

Quote Parigi Roubaix: i pronostici dei bookmaker sul vincitore Parigi Roubaix

Visto che l’argomento è molto importante nel mondo del ciclismo, le scommesse Parigi Roubaix 2022 vanno per la maggiore. I vari operatori online si stanno prodigando ad offrire molte quote su quelli che possono essere i possibili vincitori. Abbiamo voluto raccogliere alcune di queste quote e di riassumerle nella tabella qui sotto.

Dobbiamo però specificare che non tutti potranno vedere la Parigi Roubaix live con questi operatori. Essi hanno con il tempo messo alcuni paletti alla fruizione del servizio. La prima condizione, senza eccezioni, prevede che possono accedere al servizio streaming solamente gli utenti registrati, che abbiano effettuato il login.

Spesso nemmeno questo bastava, perché poi i vari utenti si iscrivevano al sito solamente per lo streaming, evitando di effettuare scommesse. Per questo motivo sono state create alcune condizioni. Ad esempio, alcuni operatori permettono di guardare streaming solo agli utenti con conto gioco a saldo attivo. In altre parole, si deve aver effettuato una prima ricarica. In alternativa, altri permettono di vedere un evento solo se si è scommesso su di esso.

scommesse Parigi Roubaix

Le origini della competizione di ciclismo Parigi Roubaix

Come già detto in apertura, la corsa di ciclismo Parigi Roubaix è una delle più antiche al mondo. La prima edizione, infatti, si corse nel 1896 e vide la vittoria del tedesco Josef Fischer. L’idea alla base di questa gara era proporre una competizione che iniziasse a Parigi e terminasse poi a Roubaix, dove era stato appena costruito un nuovo velodromo.

L’idea ebbe successo e da lì in poi la competizione iniziò a prendere sempre più piede. Erano anni in cui il ciclismo era ancora agli albori, e i mezzi erano ancora piuttosto sperimentali. Per questo motivo, farsi 280-300 km su questi tratti di pavé poteva sembrare qualcosa di diabolico. Così nacque un soprannome che ancora oggi caratterizza questa gara: l’inferno del Nord.

Negli anni, quando ovviamente non c’erano ancora le scommesse Parigi Roubaix, la corsa ha visto trionfare molti dei grandi di questo sport. Fausto Coppi, ad esempio, vinse nel 1950, un anno dopo il fratello Serse. Ma poi Eddy Merckx, Felice Gimondi, Francesco Moser, Bernard Hinault: tutti questi ciclisti hanno scritto il loro nome nell’albo d’oro della competizione. Il vincitore Parigi Roubaix entra dunque nella storia di questo sport. Se sei appassionato di ciclismo allora non puoi perderti il nostro articolo sulle Scommesse Milano – Sanremo.

scommesse parigi roubaix

Scommesse Parigi Roubaix 2022: le informazioni da conoscere

Abbiamo quindi visto che è il pavé il tratto distintivo di questa competizione. Si tratta di un ciottolato di pietre, tonde e sporgenti, che rendono l’andare in bicicletta molto difficile. Le vibrazioni che si generano rendono molto difficile guidare il mezzo. Non si contano, in ogni edizione, le cadute, i ritiri e la quantità di forature e guasti meccanici. Queste possono incidere pesantemente sulle scommesse Parigi Roubaix 2022.

Il calendario della federazione ciclistica prevede questa corsa in aprile. In questo periodo, con inizio a fine febbraio, si svolge buona parte delle corse su pavé, principalmente in Francia e Belgio. La struttura della corsa ormai è quasi fissa, ma il percorso subisce ogni anno qualche tipo di modifica. La partenza non avviene più a Parigi, come successo fino al 1965. Per cercare nuovi tratti di pavé si è deciso di partire da Compiègne (circa 60 km a nord-est dal centro di Parigi).

La corsa mantiene un chilometraggio che si aggira sui 250 km. Di questi circa 50-60 sono di tratti in pavé. Lo sforzo, quindi, è notevole: l’edizione 2019, ad esempio, è stata vinta dal belga Philippe Gilbert (uno dei favoriti per le scommesse Parigi Roubaix 2022) ed è durata appena meno di 6 ore. Su 174 partecipanti, solo 100 sono arrivati in classifica: 10 hanno finito fuori tempo massimo e 64 si sono ritirati.

scommesse parigi roubaix

Chi sono i Partecipanti all’edizione 2022

Per essere bene informati sulle scommesse Parigi Roubaix 2022, è importante conoscere il novero dei partenti. Dal 2005 la corsa fa parte del calendario UCI World Tour, che comprende le corse più importanti del mondo. Questo prevede la partecipazione di tutte le squadre appartenenti al World Tour.

Nel dettaglio, le 19 formazioni della massima serie sono invitate di diritto. Queste sono quelle con i budget maggiori e i ciclisti più forti. Quasi sempre i favoriti delle scommesse Parigi Roubaix 2022 provengono da questi team. Insieme a loro, i due team che hanno vinto la classifica Continental nel 2019 sono stati invitati.

La divisione Continental è definibile come la “Serie B del ciclismo” e include team con budget minori. Le squadre che vincono questa serie, però, sono già di buon livello. L’organizzazione, infine, si riserva il diritto di invitare altre quattro formazioni. Si tratta di formazioni Continental, di norma francesi e belghe, che di norma non competono per la vittoria ma animano la gara mandando uomini in fuga.

scommesse parigi roubaix

Quali sono i Favoriti alla vittoria

Come mostrato nella tabella, le quote Parigi Roubaix comprendono molti favoriti. Il range è molto più ampio rispetto alle corse a tappe di tre settimane. Questo perché nelle corse di un giorno le variabili possono essere molte di più. Basta una giornata di ottima forma o una situazione di gara particolare per generare esiti imprevedibili.

Il pensiero va all’edizione del 2016, vinta dall’australiano Mathew Hayman, una delle sorprese più grandi della storia della corsa. Arrivato alla partenza dopo essersi rotto un braccio un mese prima, andò in fuga. I favoriti rientrarono su di lui per giocarsi la vittoria, ma Hayman non si staccò, anzi. Nell’arrivo a 5 nel velodromo di Roubaix fu il più veloce e conquistò la vittoria.

scommesse parigi roubaix

Consigli della redazione per le scommesse Parigi-Roubaix

Seguendo le quote, possiamo vedere che i favoriti nelle scommesse Parigi Roubaix 2022 sono tendenti a tre: lo slovacco Peter Sagan, il belga Wout van Aert e l’olandese Mathieu van der Poel. Questi però sono solo una piccola parte del gruppo dei ciclisti che si giocherà la vittoria. Le vecchie volpi come i belgi Philippe Gilbert e Greg van Avermaet hanno vinto rispettivamente nel 2019 e nel 2017, e possono ancora dare fastidio. Non sottovalutiamo anche gli italiani Gianni Moscon e Alberto Bettiol. Le loro quote sono un po’ più alte ma quest’ultimo è stato in grado di vincere il Giro delle Fiandre 2019.

scommesse parigi roubaix

Albo d’oro Parigi – Roubaix dal 2000 a oggi

Quando si parla di scommesse Parigi Roubaix 2022 andiamo a toccare una delle corse storiche del ciclismo. La prima edizione di questa competizione risale al 1896 e ancora oggi è uno degli eventi più seguiti di tutto il calendario. Oggi andremo a vedere quali sono le principali giocate possibili su questo evento e quali sono le quote offerte dai bookmaker su questo evento.

Quote Parigi Roubaix: i pronostici dei bookmaker sul vincitore Parigi Roubaix

Visto che l’argomento è molto importante nel mondo del ciclismo, le scommesse Parigi Roubaix 2022 vanno per la maggiore. I vari operatori online si stanno prodigando ad offrire molte quote su quelli che possono essere i possibili vincitori. Abbiamo voluto raccogliere alcune di queste quote e di riassumerle nella tabella qui sotto.

Dobbiamo però specificare che non tutti potranno vedere la Parigi Roubaix live con questi operatori. Essi hanno con il tempo messo alcuni paletti alla fruizione del servizio. La prima condizione, senza eccezioni, prevede che possono accedere al servizio streaming solamente gli utenti registrati, che abbiano effettuato il login.

Spesso nemmeno questo bastava, perché poi i vari utenti si iscrivevano al sito solamente per lo streaming, evitando di effettuare scommesse. Per questo motivo sono state create alcune condizioni. Ad esempio, alcuni operatori permettono di guardare streaming solo agli utenti con conto gioco a saldo attivo. In altre parole, si deve aver effettuato una prima ricarica. In alternativa, altri permettono di vedere un evento solo se si è scommesso su di esso.

scommesse Parigi Roubaix

Le origini della competizione di ciclismo Parigi Roubaix

Come già detto in apertura, la corsa di ciclismo Parigi Roubaix è una delle più antiche al mondo. La prima edizione, infatti, si corse nel 1896 e vide la vittoria del tedesco Josef Fischer. L’idea alla base di questa gara era proporre una competizione che iniziasse a Parigi e terminasse poi a Roubaix, dove era stato appena costruito un nuovo velodromo.

L’idea ebbe successo e da lì in poi la competizione iniziò a prendere sempre più piede. Erano anni in cui il ciclismo era ancora agli albori, e i mezzi erano ancora piuttosto sperimentali. Per questo motivo, farsi 280-300 km su questi tratti di pavé poteva sembrare qualcosa di diabolico. Così nacque un soprannome che ancora oggi caratterizza questa gara: l’inferno del Nord.

Negli anni, quando ovviamente non c’erano ancora le scommesse Parigi Roubaix, la corsa ha visto trionfare molti dei grandi di questo sport. Fausto Coppi, ad esempio, vinse nel 1950, un anno dopo il fratello Serse. Ma poi Eddy Merckx, Felice Gimondi, Francesco Moser, Bernard Hinault: tutti questi ciclisti hanno scritto il loro nome nell’albo d’oro della competizione. Il vincitore Parigi Roubaix entra dunque nella storia di questo sport. Se sei appassionato di ciclismo allora non puoi perderti il nostro articolo sulle Scommesse Milano – Sanremo.

scommesse parigi roubaix

Scommesse Parigi Roubaix 2022: le informazioni da conoscere

Abbiamo quindi visto che è il pavé il tratto distintivo di questa competizione. Si tratta di un ciottolato di pietre, tonde e sporgenti, che rendono l’andare in bicicletta molto difficile. Le vibrazioni che si generano rendono molto difficile guidare il mezzo. Non si contano, in ogni edizione, le cadute, i ritiri e la quantità di forature e guasti meccanici. Queste possono incidere pesantemente sulle scommesse Parigi Roubaix 2022.

Il calendario della federazione ciclistica prevede questa corsa in aprile. In questo periodo, con inizio a fine febbraio, si svolge buona parte delle corse su pavé, principalmente in Francia e Belgio. La struttura della corsa ormai è quasi fissa, ma il percorso subisce ogni anno qualche tipo di modifica. La partenza non avviene più a Parigi, come successo fino al 1965. Per cercare nuovi tratti di pavé si è deciso di partire da Compiègne (circa 60 km a nord-est dal centro di Parigi).

La corsa mantiene un chilometraggio che si aggira sui 250 km. Di questi circa 50-60 sono di tratti in pavé. Lo sforzo, quindi, è notevole: l’edizione 2019, ad esempio, è stata vinta dal belga Philippe Gilbert (uno dei favoriti per le scommesse Parigi Roubaix 2022) ed è durata appena meno di 6 ore. Su 174 partecipanti, solo 100 sono arrivati in classifica: 10 hanno finito fuori tempo massimo e 64 si sono ritirati.

scommesse parigi roubaix

Chi sono i Partecipanti all’edizione 2022

Per essere bene informati sulle scommesse Parigi Roubaix 2022, è importante conoscere il novero dei partenti. Dal 2005 la corsa fa parte del calendario UCI World Tour, che comprende le corse più importanti del mondo. Questo prevede la partecipazione di tutte le squadre appartenenti al World Tour.

Nel dettaglio, le 19 formazioni della massima serie sono invitate di diritto. Queste sono quelle con i budget maggiori e i ciclisti più forti. Quasi sempre i favoriti delle scommesse Parigi Roubaix 2022 provengono da questi team. Insieme a loro, i due team che hanno vinto la classifica Continental nel 2019 sono stati invitati.

La divisione Continental è definibile come la “Serie B del ciclismo” e include team con budget minori. Le squadre che vincono questa serie, però, sono già di buon livello. L’organizzazione, infine, si riserva il diritto di invitare altre quattro formazioni. Si tratta di formazioni Continental, di norma francesi e belghe, che di norma non competono per la vittoria ma animano la gara mandando uomini in fuga.

scommesse parigi roubaix

Quali sono i Favoriti alla vittoria

Come mostrato nella tabella, le quote Parigi Roubaix comprendono molti favoriti. Il range è molto più ampio rispetto alle corse a tappe di tre settimane. Questo perché nelle corse di un giorno le variabili possono essere molte di più. Basta una giornata di ottima forma o una situazione di gara particolare per generare esiti imprevedibili.

Il pensiero va all’edizione del 2016, vinta dall’australiano Mathew Hayman, una delle sorprese più grandi della storia della corsa. Arrivato alla partenza dopo essersi rotto un braccio un mese prima, andò in fuga. I favoriti rientrarono su di lui per giocarsi la vittoria, ma Hayman non si staccò, anzi. Nell’arrivo a 5 nel velodromo di Roubaix fu il più veloce e conquistò la vittoria.

scommesse parigi roubaix

Consigli della redazione per le scommesse Parigi-Roubaix

Seguendo le quote, possiamo vedere che i favoriti nelle scommesse Parigi Roubaix 2022 sono tendenti a tre: lo slovacco Peter Sagan, il belga Wout van Aert e l’olandese Mathieu van der Poel. Questi però sono solo una piccola parte del gruppo dei ciclisti che si giocherà la vittoria. Le vecchie volpi come i belgi Philippe Gilbert e Greg van Avermaet hanno vinto rispettivamente nel 2019 e nel 2017, e possono ancora dare fastidio. Non sottovalutiamo anche gli italiani Gianni Moscon e Alberto Bettiol. Le loro quote sono un po’ più alte ma quest’ultimo è stato in grado di vincere il Giro delle Fiandre 2019.

scommesse parigi roubaix